L’acido citrico: il grande alleato green per le pulizie domestiche

Una sostanza multiuso efficace ma soprattutto ecologica. I suoi mille utilizzi e la sua efficacia non hanno nulla da invidiare ai più noti prodotti tradizionali.

L’acido citrico è un composto organico acido diffuso negli organismi vegetali (soprattutto nei limoni e nelle arance) a ridotto impatto ambientale. Gli studi di biodegradabilità indicano che a parità di concentrazione è 53 volte meno inquinante dell’aceto. E’ un prodotto  non tossico tanto da essere usato come additivo alimentare.

A cosa serve e dove comprarlo

E’ un ottimo anticalcare adatto per vetri, acciaio e ceramica, un ottimo ammorbidente ed un efficace sgorgante, lo possiamo utilizzare in lavastoviglie al posto del brillantante o anche per la pulizia dei piccoli elettrodomestici (macchina del caffè, ferro, etc…).

E’ ormai facilmente reperibile in commercio, si può trovare nei negozi BIO, nei negozi specifici per la pulizia, in alcune enoteche, nei negozi di agraria, in alcuni grandi supermercati e ovviamente nella distribuzione E- commerce.
Il suo costo si aggira intorno agli 60/80 centesimi di € ogni 100 gr.

L’offerta migliore sul web
Nortembio Acido Citrico 2,5 kg. Polvere Anidro, 100% puro Qualità Premium Vai all’offerta

 

Come usarlo

Ammorbidente
Sciogliamo in un flacone 250 grammi di acido citrico in 1 litro di acqua e avremo il nostro flacone di ammorbidente alternativo (se l’acqua dove vivi è particolarmente calcarea puoi aumentare le dosi).
Per ogni lavaggio sarà sufficiente utilizzare il prodotto ottenuto versandolo direttamente nell’apposito scomparto (meglio aggiungerlo nell’ultimo risciacquo per evitare che scivoli giù all’inizio del lavaggio). Ricordiamoci di agitarlo sempre prima dell’utilizzo.
In alternativa alla miscela possiamo mettere l’acido citrico puro, in polvere, ne aggiungeremo un paio di cucchiai nella vaschetta dell’ammorbidente aggiungendo un po’ di acqua senza superare la linea indicata (ricordiamoci di verificare che non si cristallizzi).

Dispenser detersivo con rubinetto Vai all’offerta   Cesta per biancheria sporca Vai all’offerta   Scaffale per lavatrice Vai all’offerta

Anticalcare
Prepariamo in uno spruzzino una miscela di 250 gr acido citrico e 1 litro di acqua, agitiamo bene e procediamo alla pulizia come per un normale anticalcare ma prima di risciacquare lasciamolo agire 5/10 minuti.

Brillantante
Prepariamo una soluzione di 50 gr con 200 ml di acqua (verifichiamo che l’acido citrico sia sciolto bene) e versiamolo nella vaschetta della lavastoviglie al posto del brillantante.

Pulizia piccoli elettrodomestici
Per i piccoli elettrodomestici prepariamo una soluzione di 300 gr di acido citrico e 1 litro di acqua.
Versiamo il preparato nel ferro da stiro e attiviamo il vapore fino ad esaurire completamente la miscela, ripetere se necessario il procedimento.
Nel caso della macchina del caffè dopo aver esaurito il prodotto introdotto nel serbatoio, dobbiamo procedere con due lavaggi solo con acqua.
Per pulire e igienizzare il frigorifero possiamo preparare in uno spruzzino una soluzione con 150 gr di acido citrico sciolto in 500 ml di acqua che utilizzeremo con l’aiuto di una spugna.

Foppapedretti Assai Asse da Stiro, Naturale – Vai all’offerta

Disgorgante
Un’alternativa più delicata ai disgorganti chimici ma comunque efficace che sfrutta la reazione tra bicarbonato di sodio e acido citrico.
Versiamo nello scarico 1/2 bicchiere di bicarbonato seguito da 1/2 bicchiere di acido citrico, poi lasciamo scorrere l’acqua per permettere la reazione chimica tra i due ingredienti aiutandoci a rimuovere gli ingorghi. Si tratta di un metodo ecologico che potremo utilizzare anche due o tre volte di seguito in caso di ingorghi difficili.


Un prodotto versatile e facile da usare, non danneggia le superfici e non è pericoloso per i bambini. L’acido citrico sarà in grado di farci abbandonare per sempre i più tradizionali prodotti.

***La soluzione preparata ha una lunga durata grazie al basso pH che impedisce la prolificazione batterica. Ricordiamoci di agitare bene la soluzione prima di utilizzarla.