Macchie difficili addio: impariamo a pretrattare

Scopriamo come usare prodotti efficaci ed ecofriendly per rimuovere le macchie dal nostro bucato, anche le più ostinate.

Le macchie di sugo, cioccolata, olio sono una vera dannazione. Per questo motivo è fondamentale pretrattare. In commercio esistono svariati smacchiatori specifici che svolgono egregiamente il loro compito ma sono decisamente inquinanti. Possiamo certo utilizzare il tradizionale sapone di marsiglia o in mancanza di altro del detersivo dei piatti.

Ma ci sono un’alternative che amano e rispettano la nostra salute, i nostri indumenti e l’ambiente, che sono comunque in grado di rimuovere perfettamente le macchie. .

Percarbonato, carbonato di sodio, acqua ossigenata

Prodotti green, economici e facili da usare ormai facilmente reperire in commercio. Scopriamo insieme per ogni macchia il prodotto migliore da utilizzare per pretrattare.
MACCHIE ORGANICHE E DI ALIMENTI
Per rimuovere tutte le macchie di origine organica (sangue, macchie giallastre e odore di sudore), per le macchie causate dal tempo (come quelle gialle che si trovano nelle lenzuola del corredo), per le macchie di cibo e benvande (frutta, vino, pomodoro, caffè) ma anche erba e fango possiamo utilizzare l’acqua ossigenata o il percarbonato di sodio.

  • L’acqua ossigenata eco-compatibile e biodegradabile (si decompone in acqua e ossigeno) è ottima anche come igienizzante e sbiancante.
    Sarà sufficiente trattare la macchia con l’acqua ossigenata  a 36 vol (se non ce l’hai puoi provare con quella per le ferite) e poi procedere con il lavaggio in lavatrice a 60° aggiungendone ancora 1 cucchiai miscelata con 1/2 bicchiere di acqua direttamente nel cestello.
  • Il percarbonato di sodio altrettanto ecologico e sbiancante, ottimo sostituto della candeggina che al contrario è altamente inquinante.
    Procedi trattando la macchia con una miscela di percarbonato e acqua e procedi subito con il lavaggio in lavatrice ad alte temperature (da 40° in su, perché a basse temperature non si attiva) aggiungendo nel cestello 2 cucchiai di percarbonato per i capi bianchi o 1 per i colorati.
    ⚠️ Non va mischiato all’acido citrico che si può aggiungere però in fase di risciacquo

MACCHIE GRASSE O DI UNTO
Per le macchie di unto, olio ma anche grasso del motore meglio invece utilizzare il carbonato di sodio, ecologico ed economico è un ottimo sgrassante con eccezionali capacità nel neutralizzare i cattivi odori (da non confondere con il bicarbonato di sodio).
Ti basterà trattare la macchia con una miscela di carbonato di sodio e acqua in parti uguali e lascia agire 1 ora per poi procedere con un normale lavaggio.

⚠️ Tutti i trattamenti indicati non sono consigliabili per i capi delicati (lana, seta,…)